NARDO’ (Lecce) – “Se sapessimo che Mellone toglie ai ricchi per dare ai poveri, saremmo davvero felici. Invece ogni giorno che passa ci è sempre più chiaro che Mellone toglie alla comunità per dare agli amici degli amici.

Lo fa quando investe soldi di tutti in incarichi esterni non necessari. Lo fa quando omette di perorare la causa di una delle più prestigiose scuole alberghiere (il Moccia nella sua Nardò), per favorire la comunità del suo amico Stefano Minerva a Gallipoli.

Lo fa quando, e questa è solo l’ultima delle sue epiche gesta, toglie ai giovani della comunità parrocchiale di Santa Maria degli Angeli un campetto per lo sport e lo dà in gestione ai privati.

“Il parroco – si legge in una nota di Nardò Bene Comune – prova invano a contattare il sindaco che non si presenta all’incontro con le parti e non risponde alle richieste né alle diverse lettere.

Il parroco non sa come fare e, siccome tutta la sua comunità ne risentirà, visto che sono centinaia i giovani a frequentare il campetto, racconta i fatti durante le affollatissime messe di domenica 10 febbraio, affinché chiunque sia in contatto con il sindaco possa riferire.
Nardò Bene Comune vuole aiutare don Giuseppe della parrocchia di Santa Maria degli Angeli a raggiungere il sindaco Mellone (‘in 50 anni non mi era mai accaduto nulla di simile’ ha detto), e perciò sollecitiamo Pippi Mellone a mettersi al servizio della sua comunità, invece di giocare a questa specie di Risiko che è diventata Andare Oltre”.