LECCE – L’ “Obiettivo 2019” è quello di superare i limiti mentali che spesso diventano limiti fisici. Nella sala conferenze del Centro Sportivo Muv, sabato mattina, tantissime persone hanno seguito un interessante seminario su una nuova figura di cui i centri più all’avandia in Italia si stanno dotando: il mental coach (cliccate sull’immagine per vedere le interviste ndr). Elisa Mangia è la specialista del Centro Muv, a disposizione di tutti quelli che cercheranno di raggiungere i loro obiettivi partendo dalla mente. Equilibrio e armonia psichica per poi passare alla forma fisica: è questo il principale obiettivo. “Vinci la pigrizia” è ormai un mantra al Muv: è un incitamento a superare gli schemi mentali che fanno ristagnare la vita di molte persone. Trovare stimoli anche evitando di fare sempre lo stesso sport, avventurarsi in nuove attività e trovare il piacere di confrontarsi con nuove esperienze. Attraverso l’esercizio mentale (come avviene per l’esercizio fisico) il mental coach guida i partecipanti verso il raggiungimento dei loro obiettivi.

“Bisogna cominciare credendo in quello che si fa – spiega l’esperta – E poi cominciare a capire i meccanismi della nostra mente facendola diventare nostra amica: questa è la base del training mentale”. “Siamo nati 7 anni fa come Centro Muv, con il claim ‘vinci la pigrizia’, e ci siamo resi subito conto delle difficoltà che hanno le persone nel dover cambiare lo stile di vita – spiega il direttore Muv, Mario Cacciapaglia – Il nostro obiettivo è supportare il successo delle persone che cambiando trovano una maggiore armonia tra corpo e mente. Benessere, salute e miglioramento del proprio stile di vita sono gli obiettivi del 2019: si possono raggiungere partendo dal modo di pensare. Qui ci prendiamo cura anche della mente delle persone che frequentano il Centro creando le motivazioni giuste. Un corretto stile di vita migliora la nostra salute e tiene lontani tanti problemi. Da un anno abbiamo una mental coach che ci aiuta a raggiungere questi obiettivi”.