di C.T.

LECCE – Armato di punteruolo rapina una farmacia in pieno centro ed in pieno giorno, ma durante la fuga viene bloccato dai dipendenti di un bar vicino e quindi consegnato alla polizia.

È andata male al rapinatore solitario che, poco dopo mezzogiorno, ha tentato di rapinare la farmacia “Ferocino”, situata nella centralissima piazza Sant’Oronzo, a Lecce. Si tratta di Antonio Calogiuri, leccese di 38 anni, arrestato in flagranza di reato dagli agenti delle Volanti della Questura di Lecce.

L’uomo, entrato in farmacia con il volto coperto da una sciarpa e da un cappello, dopo avere minacciato le farmaciste presenti ha allungato le mani nel registratore di cassa e si è impossessato di circa 200 euro, per poi dileguarsi subito dopo.

All’uscita, però, è stato fermato dai dipendenti del bar “Alvino”, che lo hanno trattenuto fino all’arrivo delle Volanti.

Il malvivente, perquisito dai poliziotti, è stato trovato in possesso delle banconota sottratte dalla farmacia, nonché del punteruolo ricavato da un apri bottiglie: sentito il parere del pubblico ministero di turno, per il leccese si sono aperte le porte della cassa circondariale di Lecce.