MELENDUGNO (Lecce) – Scarica in campagna circa centocinquanta metri cubi di rifiuti derivanti da scarti di lavorazione, ma i carabinieri lo denunciano a piede libero.
Nei guai è finito un 54enne, di Calimera, titolare di un’impresa, deferito in stato di libertà dai Forestali di Otranto.
Come accertato dai militari, l’uomo aveva accumulato in un’area estesa di circa 200metri quadri, all’interno di un fondo nella zona industriale di Melendugno, svariati rifiuti provenienti dagli scarti di lavorazione edile.
L’uomo, pertanto, è stato deferito in stato di libertà per gestione di rifiuti non autorizzata e deposito incontrollato di scarti di demolizione.