LEVERANO/ LECCE – Scattano due arresti per stalking e spaccio tra Leverano e Lecce. Ai domiciliari, con l’accusa di atti persecutori, è finito il 46enne Salvatore Centonze, di Leverano, arrestato dai carabinieri della stazione del suo paese in esecuzione dell’ordine di carcerazione ai domiciliari emesso nei suoi confronti dall gip del Tribunale di Lecce.

Stando agli accertamenti dei militari, l’uomo si sarebbe reso responsabile di stalking nei confronti della moglie, con la quale è in corso la pratica di separazione ed alla quale evidentemente il 46enne non si era rassegnato. Al termine delle formalità di rito, Centonze è stato ristretto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.

Sempre ai domiciliari è finita la 58enne leccese Rosa Salerno, raggiunta nelle scorse ore dai carabinieri della stazione di Lecce principale, che hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali, dovendo la donna scontare un anno e 5 giorni di reclusione, per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.