GAGLIANO DEL CAPO (Lecce) – Scattano due denunce per la festa ultras delle “Kapu Vacanti”, storico gruppo di tifosi del Lecce, degenerata con la realizzazione di un enorme murale celebrativo sulla fondazione del ponte del Ciolo.

Si tratta dell’artista che lo ha realizzato e del presidente dell’associazione sportiva dilettantistica che aveva organizzato la festa per celebrare il ventesimo compleanno del gruppo di tifosi del Capo di Leuca. Entrambi rispondono dell’accusa di imbrattamento.

Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Tricase furono avviate all’indomani della festa, quando iniziarono a circolare sul web alcuni video amatoriali, riguardanti lo show pirotecnico improvvisato nel paradiso naturale del Ciolo, con tanto di fumogeni e striscioni, per poi scoprire il grande murale che suscitò anche lo sdegno di Legambiente.

Essendo coinvolta una componente ultras, sulla vicenda c’è stato anche un interessamento della Digos della Questura di Lecce.