LECCE – Per mesi si è impossessato di tabacchi e svariati gratta e vinci dalla ricevitoria in cui lavorava, ma è stato scoperto ed infine denunciato a piede libero per avere sottratto biglietti della lotteria istantanea per circa 100mila euro.
Nei guai è finito R.S., leccese di 58 anni, dipendente di una ricevitoria annessa ad un’area di rifornimento in città, deferito in stato di libertà dai carabinieri della stazione di Santa Rosa.
L’uomo è accusato del furto di svariati gratta e vinci nonché sigarette, che ha sottratto a partire dallo scorso gennaio dalla tabaccheria presso cui lavorava.
Ad incastrarlo sono stati i filmati delle telecamere di sicurezza, analizzati dai militari dopo che il titolare della ricevitoria si era accorto dei continui ammanchi.