CASARANO (Lecce) – Il Casarano decolla, il cambio di guida tecnica ha giovato alla formazione rossoazzurra. Il gioco funziona e la fase difensiva è determinante. Russo già nei primi minuti della prima frazione sblocca il risultato e regala i tre punti alla squadra di mister Bitetto. Il Casarano ha anche provato a dilagare con lo stesso Russo e con Giacomarro e Versienti.

I padroni di casa hanno fallito un rigore e hanno colto un legno con Nolè. Adesso il Taranto, che il Casarano incontrerà nel prossimo turno, è distante solo per due lunghezze. 0-1 dunque per i salentini e mister Bitetto ha evidenziato che “tre punti per guardare molto in alto? Detta così sembra già che stiamo per vincere il campionato. E ovviamente non è così. Abbiamo fatto la partita che si poteva fare, su questo campo e contro questi avversari. Sapevamo di affrontare una squadra veloce e caparbia.

Abbiamo puntato molto non solo sulle ripartenze, ma anche a non farli giocare davanti alla loro difesa, perché il terreno di gioco non lo permetteva. Ne abbiamo approfittato subito e siamo riusciti a vincere la gara, credo in modo meritato. Abbiamo sfiorato il raddoppio in tre, quattro circostanze, al di là del loro errore sul calcio di rigore”.Bene in difesa nonostante le assenze di D’Aiello e, per quasi tutta la ripresa, di Mattera: “Una difesa nuova per due terzi, ma durante la partita non ci ho fatto caso.

Ho sempre detto che sono tutti meritevoli di giocare. Lo stesso Morleo l’ho schierato sul centro-destra, pur essendo mancino. Ma mi sono affidato alla sua professionalità ed esperienza”. Su Russo, titolare per la seconda partita di fila e al terzo gol: “non solo il gol, ma anche tanto altro, ha rincorso gli avversari, ha rubato palla, è ripartito. Direi che è in uno stato di grazia e dobbiamo approfittarne”.