Salento, sinonimo di accoglienza e multiculturalità e terreno fertile per il fenomeno sempre più conosciuto delle residenze artistiche.
Residenze di artisti, appunto, che intrecciano ambienti e arte. Un metodo di scambio che arriva dall’Antica Roma, quando si abbandonava il frastuono della città in cerca di ritiri tranquilli dove esercitare la pratica dell’otium. Oggi, invece, le residenze sono luoghi dove l’arte si rigenera. Attraverso la messa a disposizione di spazi e sostegno, la residenza artistica racchiude un tempo costruttivo da dedicare alla propria arte, condividendo anche con altri artisti residenti o con la comunità locale ospitante.
Luoghi di ritiro che innovano ed arricchiscono persone ed ambienti, le residenze favoriscono la contaminazione e la creazione e rispondono al desiderio preciso di confronto e cambiamento. Esiste oggi un networking internazionale tra le residenze artistiche più svariate, con siti e piattaforme digitali ad esse dedicate.
Un fenomeno in crescita, che bene si sposa con l’attitudine e la bellezza delle nostre terre salentine.

E residenza artistica è quella di questi giorni in casa Masseria Ospitale da parte degli artisti componenti il gruppo Les Trois Lézards. Iniziata lunedì 20 gennaio con l’intento di sviluppare un nuovo progetto, la residenza si concluderà sabato 25 gennaio con la festa di chiusura. Un concerto, una prova aperta al pubblico che sarà l’occasione per presentare a tutti il lavoro svolto durante la Residenza.

La festa con gli artisti si svolgerà all’interno degli spazi della Masseria Ospitale, sulla Lecce-T.Chianca.
Les Trois Lézards suoneranno la musica popolare della Tadjiguinie, paese della “tarantella-­gitano-­guinguette” ai confini immaginari tra Francia, Italia e Balcani. Tadjiguinie è un ipoetico stato fondato dai Troublamours, gruppo musicale nato nel sud-­ovest della Francia alla fine del novecento.

Les Trois Lézards sono
Roberto Chiga: tamburello
Giovanni Chirico: sax baritono, voce
Emmanuel Ferrari: fisarmonica, voce

Aperitivo Tadjiguino ore 20.30 con la musica in vinile di Pantu
Inizio concerto ore 22.30
A seguire si ballerà con il dj-set di Ashèblasta e dj Manù!

Non mancate!
Chiara Rosato