Stefano Baffetti

NARDO’ (Lecce) – Dopo “Memoria” di Maria Civilla, il secondo spettacolo per commemorare la Giornata della Memoria è “L’isola degli uomini” di e con Stefano Baffetti, che sarà portato in scena mercoledì 29 gennaio alle 21. L’attore perugino arriva a Nardò con il suo monologo che ha raccolto consensi e applausi in tutti i teatri in cui è stato già portato in scena. Racconta una storia vera di solidarietà e umanità: contro ogni divieto imposto quindici pescatori del Lago Trasimeno si trovano a salvare degli ebrei, perché l’unico gesto possibile da compiere. Non una semplice narrazione storiografica di quello che è successo ma un racconto emozionale nato dalle testimonianze e dai ricordi delle persone che abitano in quel luogo.

Sinossi

L’isola degli uomini

Veniamo a conoscenza di una piccola storia che sta sotto la Storia: una comunità che da secoli, pur nelle difficoltà e nelle tribolazioni, vive in armonia seguendo ciò che il lago impone e ricevendo ciò che il lago può offrire. Un luogo dove tutto è semplice: anche l’eroismo. La storia di un prete, Don Ottavio Posta e degli uomini di un piccolo borgo: quindici pescatori che affronteranno la tragedia della guerra nel tentativo di salvare un gruppo di ebrei destinati alla fucilazione. In questo monologo, Stefano Baffetti, mescolando narrazione, fantasia e testimonianze dirette, ricostruisce una vicenda carica di umanità e coraggio. La piccola storia di chi con innocenza e determinazione sfidò la ferocia nazifascista. Un racconto che non è solo memoria del passato ma esempio e responsabilità per il futuro.

Associazione Bottegart (la bottega artigiana della creatività e dei diritti umani)

di e con Stefano Baffetti

ORARI: Ingresso ore 20:30 – Sipario ore 21:00.

INFO BIGLIETTERIA (mercoledì 16:00/ 19:00 – sabato 09:00/12:00)

tel. 0833.602222 – 0833.571871 – 320.8949518 – 329.3504825