HomeCronacaMorte dj Ivan Ciullo, gip dispone incidente probatorio per accertare le cause

Morte dj Ivan Ciullo, gip dispone incidente probatorio per accertare le cause

ACQUARICA DEL CAPO (Lecce) – Disposto l’incidente probatorio per cristallizzare le opposte conclusioni a cui sono giunti i consulenti della Procura di Lecce e quelli della famiglia di Ivan Ciullo, il dj 34enne di Acquarica del Capo, trovato impiccato a un albero di ulivo all’alba del 22 giugno 2015 nelle campagne del paese. Il gip Sergio Tosi ha nominato tre esperti per la perizia collegiale che dovrà accertare il tempo, i mezzi e le cause della morte di Ciullo. Ucciso per strangolamento secondo le conclusioni riportate dalla famiglia; suicida per i consulenti della Procura.

I tre periti nominati sono Riccardo Zoia, presidente della società italiana di medicina legale; Silverio Greco, perito informatico e Antonio Vernaleone, esperto balistico. La richiesta di incidente probatorio era stata avanzata dalla pm Maria Vallefuoco dopo che nel dicembre del 2021 il gip SeerTosi aveva disposto ulteriori sei mesi di indagine come chiesto dalla famiglia della vittima (assistita dagli avvocati Paolo Maci e Chiara Landolfo) che si è opposta alla richiesta di archiviazione avanzata per la terza volta dalla Procura di Lecce.

Link Sponsorizzato

Ultime Notizie