HomeCronacaIn auto 28 chili di marijuana, in casa oltre tre chili di...

In auto 28 chili di marijuana, in casa oltre tre chili di cocaina: uno patteggia, rigetto per altri due

RACALE (Lecce) – Da Racale fino al brindisino per rifornirsi di stupefacente. In auto nascondevano 28 chili di marijuana e in casa, uno dei tre custodiva circa 3 chili e mezzo di cocaina. Per quel blitz in strada, il 41enne Tomas Manni ha patteggiato 5 anni di reclusione mentre la stessa istanza, a 2 anni e 8 mesi, per Federico Focillo, di 39 anni e Simone Minutello, 34, tutti di di Racale, è stata rigettata dalla giudice per l’udienza preliminare Simona Panzera perché la pena è stata ritenuta non congrua.

Gli arresti furono il coronamento di un’operazione antidroga condotta dai carabinieri dopo un lungo pedinamento avviato sulla statale 613 Lecce-Brindisi e concluso sempre lungo la stessa statale sulla via del ritorno. Ad insospettire i militari impegnati in un’attività di controllo del territorio, fu il passaggio di tre mezzi: Focillo guidava una Mercedes classe B; Manni e Minutello, invece, si trovavano rispettivamente al volante di una Golf e di una Bmw e scortavano la Mercedes.

Link Sponsorizzato

Movimenti sospetti alimentati dal fatto che tutti e tre i soggetti, dopo un rapiodo controllo nella banca dati, avevano diversi precedenti di polizia. Incolonnati, i mezzi mantennero le posizioni di partenza. I carabinieri, però, nel centro abitato di Latiano, persero il contatto con le auto ma compresero che quello spostamento da una provincia all’altra poteva essere legato a traffici illeciti.

E allestirono un servizio di osservazione sulla strada del ritorno dove, effettivamente, nel tardo pomerigio rispuntarono i tre veicoli. Sempre incolonnati, i conducenti effettuarono le classiche manovre per eludere i controlli. La Bmw, saltuariamente, avanzava a velocità sostenuta con l’evidente compito di bonificare l’itinerario.

Link Sponsorizzato

Nei pressi di un distributore di benzina, all’altezza di Torchiarolo, gli uomini dell’Arma fermarono una Golf ritrovando la sostanza stupefacente (28 chili di marijuana suddivisi in 25 buste sigillate a caldo e sottovuoto, ciascuna del peso di un chilo e 150 grammi) e sotto il sedile di guida 1985 euro. Gli accertamenti vennero estesi, a quel punto, in casa dei tre. Dall’abitazione di Manni saltarono fuori ulteriori 3 chili e mezzo di cocaina; 6mila e 115 euro; altro materiale e un bilancino di precisione. Per i tre scattò l’arresto in carcere convalidato anche dopo l’udienza in cui Foccillo e Minutello confessarono di aver accettato la proposta di Manni di effettuare il trasporto della droga in cambio di 200 euro; lo stesso Manni dichiarò di aver acquistato lo stupefacente a Brindisi da persone che non ha voluto indicare e di aver custodito la cocaina per un conto di un soggetto del quale non ha inteso fornire le generalità.

Gli imputati sono difesi dagli avvocati Francesco Fasano e Pantaleo Cannoletta.

Link Sponsorizzato

Ultime Notizie