CAMPI SALENTINA (Lecce) – Finiscono sotto sequestro i beni del 53enne Paolo Spalluto, di Campi Salentina, già condannato per associazione di tipo mafioso ed associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Nelle scorse ore, infatti, gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Lecce hanno dato esecuzione al decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Lecce nei confronti dell’uomo, apponendo i sigilli a diversi beni mobili e immobili, tra cui un supermercato, quote societarie, motoveicoli ed autoveicoli nonché numerosi rapporti bancari.

Il provvedimento di sequestro scaturisce a seguito di una proposta di misura di prevenzione patrimoniale avanzata dal Direttore della DIA, quale risultato di articolate e complesse indagini patrimoniali e finanziarie, che hanno evidenziato come il patrimonio dello Spalluto sia risultato sproporzionato rispetto alle entrate lecite dell’intero nucleo familiare e pertanto, riconducibile a proventi di attività delittuose, così come sanzionato dalle previsioni del Codice Antimafia.