OTRANTO (Lecce) – Come nascono le canzoni? “Dalla vita” – riflette Antonello Venditti. Uno dei più importanti cantautori italiani, che ha scritto decine di pezzi “sempreverdi”, ieri è stato il protagonista assoluto dell’Alba dei Popoli 2018. Un fiume di gente si è riversato a Otranto per sognare ancora, per riascoltare tutte quelle canzoni portatrici di ricordi indelebili e di emozioni che Venditti sa trasmettere dal vivo magistralmente (cliccate sull’immagine per ascoltare i pezzi e le interviste ndr). Sul palco vento e umidità non hanno intaccato la performance di questo artista romano classe ‘49. Le sue canzoni politiche e d’amore hanno saputo raccontare idee e passioni per 50 anni. Venditti parla per molto tempo col pubblico, fa salire una donna sul palco, una che ha perdonato dopo essere stata tradita: da premiare secondo lui (che non è stato perdonato nemmeno dopo aver dedicato una canzone alla sua ex). Il cantautore ripercorre i suoi cavalli di battaglia, la gente canta a squarciagola. Nelle pause Venditti lancia i suoi messaggi politici: dice che “dal mare può venire solo cultura”. Ci sono riferimenti agli ultimi episodi di cronaca: il cantautore spiega che non bisogna disprezzare chi fa musica come “Sfera Ebbasta”: bisogna ascoltare i suoi testi ed evitare di pretendere che i giovani facciano quello che si è fatto in passato. “Bisogna proiettarsi nel futuro” – ha spiegato il cantante.

“Per noi l’Alba dei Popoli è uno degli eventi più importanti dell’anno – ha spiegato Pierpaolo Cariddi, il sindaco di Otranto – Lo facciamo da 20 anni e la presenza di Venditti è un regalo per tutti. Questo evento racconta la storia della nostra città, che si è arricchita attraverso gli scambi culturali e tecnologici con le popolazioni del Mediterraneo. Siamo terra di frontiera e di cultura: un cantautore così profondo non poteva mancare in questo evento”.

L’Alba dei Popoli è già un grande successo per Otranto: migliaia di visitatori in pieno inverno già ieri e oggi ci sarà la ciliegina sulla torta. La piazza esploderà in una vera e propria festa musicale con dj, animazione, divertentismo. Un mix di esibizioni in grado di incontrare il favore del pubblico, offrendo un cast artistico variegato: Antonio Maggio, vincitore del Festival di Sanremo 2013 Categoria Giovani,  Pierdavide Carone, dal talent show Amici di Maria De Filippi, Dj Wender dello Zoo di 105, Radio Ciccio Riccio.
Largo Porta Terra dalle ore 22.00, a cura di Piemme Eventi.

E poi tutti al Faro di Palascia ad attenere la prima alba d’Italia, dove, il Cea Terre di Enea, propone Soundwalk Palascia – Music & Reading.
Sono previste performances artistiche con musica live, musica elettronica, jam session, dj set, videoinstallazioni.
Il 1° gennaio si terrà la VIII edizione della 1^ Regata  dell’anno. Le imbarcazioni del Campionato Invernale “Più Vela Per Tutti” saluteranno il 2018, in anteprima nazionale, con una veleggiata-regata che partirà dal Porto di Otranto alle ore 11.15 e raggiungerà una boa posizionata a est del Faro di Capo d’Otranto, doppiando così Punta Palascia, il punto più ad est d’Italia. La manifestazione è aperta a tutte le imbarcazioni in regola con le norme vigenti per la navigazione da diporto.