SALENTO – I volontari di Sea Shepherd hanno rinvenuto, nella giornata di ieri 20 gennaio, due tartarughe Caretta caretta di grandi dimensioni morte, lungo la litoranea Salentina.

Il primo ritrovamento – si legge nel comunicato – è avvenuto poco dopo la pulizia della spiaggia di San Cataldo, in occasione del progetto itinerante “Puliamo le spiagge del Salento”, intorno alle 13.40.

La seconda tragica scoperta a circa 4 chilometri di distanza, nei pressi delle Cesine alle 14.00: i volontari erano impegnati a effettuare un sopralluogo per futuri interventi di pulizia della spiaggia, quando hanno rinvenuto la seconda grande tartaruga restituita anche lei, senza vita, dalle onde del mare.

I volontari, in entrambe i casi, hanno chiesto l’intervento della Capitaneria di Porto che provvederà al recupero delle carcasse, e al trasporto delle stesse presso gli ambulatori della Asl, dove saranno compiute le dovute analisi cliniche per risalire alle cause della morte.

Purtroppo negli ultimi mesi il ritrovamento di carcasse di tartarughe sulle coste pugliesi è in tragico aumento.