COPERTINO (Lecce) – Dopo una attenta riflessione tra tutti i componenti della coalizione, Copertino Attiva ha deciso di proporre la candidatura a Sindaco all’avvocato Giuseppe Rosafio, il quale ha accettato l’incarico e confermato la sua disponibilità ad affrontare con coraggio e senso di responsabilità questa nuova corsa elettorale.
Il nome di Giuseppe Rosafio, quindi, si va ad aggiungere ai nomi già presenti sul palcoscenico locale, Ferdinando Valentino e Vincenzo De Giorgi, in attesa di arrivare a conoscere la rosa completa delle candidature.

La scelta – afferma il portavoce del gruppo – non è stata casuale ma fatta in base alle caratteristiche indispensabili da noi richieste alla figura del candidato Sindaco: competenza amministrativa, capacità organizzative e la volontà di tenere,come unico punto di riferimento, solo i cittadini di Copertino per costruire con il loro aiuto un progetto valido per la città.
Quest’ultima caratteristica – continua a dire – che ai più potrebbe sembrare di poco conto, è per noi assolutamente fondamentale per riuscire ad arginare, in città, l’antipolitica presente negli ultimi anni, fatta di accordi sottobanco, di elementi calati dall’alto con i nomi imposti dalle segreterie provinciali e regionali e di personaggi che pur rimanendo nell’ombra decidono in maniera sostanziale delle sorti del paese.

Con Giuseppe Rosafio – continua a ribadire – siamo convinti di aver fatto la scelta migliore per le sue doti personali che vanno dal profilo umano alle enormi capacità di aggregazione, dalla disponibilità innata di ascoltare le proposte costruttive sino alla capacità di motivare l’intera squadra intorno ad un progetto di città molto diverso dalle solite logiche spartitorie.
Finalmente -termina il discorso – nei prossimi giorni si potrà iniziare a parlare di programmi, di problematiche da risolvere, di potenzialità inespresse e, soprattutto, di “Copertino” con tutti coloro che vorranno rimboccarsi le maniche per ricostruire, insieme a noi, un territorio degno del suo passato; sinora, in città, si è parlato solo di altro.
Giuseppe Rosafio ha invece inteso mettere in risalto come la sua partenza programmatica avrà inizio con l’imboccare una strada diversa dal percorso fatto dall’amministrazione uscente, che ha spesso intrapreso decisioni impopolari senza dare ascolto ai richiami dei cittadini. Tutto questo ha portato – dice ancora il neo candidato – ad allontanare il cuore pulsante del paese dalla vita pubblica e ad alimentare una insofferenza verso chi amministra e la politica in generale. Gli elementi che faranno parte di questa nuova avventura – dice ancora – dovranno dimostrare di possedere: concretezza, trasparenza e voglia di condividere con tutti i soggetti chiamati ad amministrare (consiglieri, cittadini, associazioni,) i lavori che si dovranno portare avanti. E’ urgente, da oggi in poi, – ribadisce il professionista – lanciare un messaggio a tutta la comunità copertinese affinché ritrovino lo spirito collaborativo e l’entusiasmo dei tempi migliori per far fare il salto di qualità necessario a tutta la città. Solo così sarà possibile incrementare quella crescita economica utile per far uscire le fasce più deboli dal momento di precarietà che stanno vivendo negli ultimi anni e agli altri di ritornare a investire in quelle operazioni di sviluppo che hanno alimentato per lunghi decenni la ricchezza del paese.