finto agente

LEQUILE (Lecce) – Nella giornata di ieri a Lequile, i carabinieri di San Pietro in Lama, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per possesso e fabbricazione di documenti falsi e porto abusivo di arma Giorgio Padovan, 65enne originario di Padova ma senza fissa dimora.

L’uomo è stato notato camminare a piedi nel centro abitato di Lequile. I militari insospettiti anche dal suo atteggiamento hanno deciso di perquisirlo. Il finto agente segreto è stato trovato in possesso di una pistola, a salve, “khimar” cal. 8 mod.92 priva di tappo rosso, 14 cartucce a salve nel caricatore; 3 pugnali; un coltello multiuso; un paio di manette; un passamontagna; vari indumenti sportivi con loghi della Polizia di Stato con inoltre apposti i gradi da vice questore aggiunto e distintivi e documenti falsificati con logo dell’F.B.I.

Il 65enne aveva anche una medaglia al merito di servizio e accessori per uniformi della Polizia di Stato e alcune fotografie che lo ritraevano con l’uniforme da vice questore.
L’uomo è stato così dichiarato in arresto e, espletate formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Lecce su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.