GALLIPOLI (Lecce) – Martedì 20 agosto, al Ten club di Gallipoli, spetta a Rkomi chiudere ufficialmente la sesta edizione del Sottosopra Fest, il festival hip hop di punta dell’estate italiana che data dopo data ha inanellato sold out e fatto divertire migliaia di spettatori. Rkomi è uno dei giovani rapper più originali e orecchiabili del panorama italiano reduce dall’ultimo disco “Dove gli occhi non arrivano”, che contiene la hit radiofonica “Blu” in collaborazione con Elisa.

Mirko Martorana, in arte RKOMI, nasce nel quartiere Calvairate nel 1994. Il suo legame con la Zona 4 è ciò che lo spinge a esprimersi musicalmente. Dopo una serie di singoli, che lo collocano all’interno della “nuova wave” del rap italiano, grazie anche alle collaborazioni con IZI, Tedua e con produttori del calibro di Shablo e The Night Skinny. Ciò per cui si distacca dagli altri è la sua capacità di scrittura, che lo porta a farsi notare da artisti del calibro di Calcutta e Salmo che da subito palesano il loro appoggio chiamandolo in apertura di loro concerti importanti. Dopo il primo disco prodotto da Marracash per Universal Music, sempre per Universal a marzo 2019 esce Dove Gli Occhi Non Arrivano, il suo secondo disco, supervisionato da Charlie Charles, che è il primo passo verso il completamento di un percorso. All’interno dell’album, infatti, figurano Elisa, Jovanotti, ma anche Ghali, Sfera Ebbasta, Carl Brave e il maestro Dardust, fresco vincitore di Sanremo, proprio con Charlie e Mahmood. Dove gli occhi non arrivano è un album che riesce ad essere pop e complesso allo stesso tempo. Senza abbandonare del tutto la malinconia che lo contraddistingue, Rkomi si apre verso un caleidoscopio di nuovi mondi sonori.

Il festival, che giunge alla sua sesta edizione dopo aver superato, nella precedente, le 20mila presenze, ha in programma più di 10 concerti con vari nomi di punta del panorama musicale italiano e prosegue nel suo intento di dare un’immagine completa della nostra scena urban.

Come novità della sesta edizione, al fianco dei nomi più forti dell’hip hop nazionale, verrà dato molto spazio anche alla nuova scena, con tanti giovani talenti che, ultimamente, stanno attirando sempre più attenzioni da parte di pubblico e addetti ai lavori. Per questo ad aprire Madman abbiamo trovato Nayt e Massimo Pericolo, mentre sul palco della Dark Polo Gang si è esibito anche Gianni Bismark e su quello di Izi il djset del producer Sick Luke.

I biglietti per i live del Sottosopra Fest sono disponibili su Ticketone, CiaoTicket e l’app Ugo fino al giorno dell’evento.

Info Sottosopra Fest: 392 88 39 560