FRIGOLE (Lecce) – Dal 4 all’8 settembre riaprirà nel salone comunale di Frigole la Mostra del Paesaggio di Frigole e Borgo Piave. La mostra, curata dall’architetto Francesco Baratti per il SAC Terre di Lupiae con la collaborazione del Comitato per lo Sviluppo di Frigole (CUFRILL) e Com.Media, racconta di un territorio ricco di storia e di cultura, oggi poco valorizzato. Esso può ridiventare occasione di sviluppo per la città di Lecce, come lo è stato in passato in occasione delle tre grandi opere di bonifica succedutesi nel secolo scorso.

Nell’ambito della mostra sono previste, sempre alle ore 19, tre serate di conoscenza e di svago.

Giovedì 5 settembre la lunga storia del porto antico di Lecce sarà al centro del videomapping 3D interattivo, che fu già proiettato lo scorso anno sulla facciata del faro di San Cataldo.

Si tratta di una narrazione visuale che, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative, intende comunicare valori culturali e promuovere il patrimonio materiale e immateriale della storica marina leccese. Si racconta del contesto storico-culturale dell’area portuale antica di San Cataldo e del faro, un’eredità monumentale saldamente legata alle comunità che vivono e interagiscono con i luoghi costieri delle marine leccesi.

Acquatina sarà invece il tema della serata di venerdì 6. Acquatina è un bacino retrodunale della marina di Frigole, ancora poco conosciuto dai cittadini leccesi. E’ un Sito di Interesse Comunitario ricco di biodiversità, che necessita di essere conservato e rivalutato. Il prof. Pinna, dell’università del Salento, ci racconterà le ricchezze e le specificità del luogo, mentre l’arch. Spano e l’Assessore alle Marine Rita Miglietta ci illustreranno il progetto di valorizzazione di Acquatina, frutto di una collaborazione tra Comune e Università, già finanziato dalla Regione Puglia.

Sabato 7 invece saranno riproposte le Fiabe di Frigole, che sono il risultato di una originale operazione culturale che ha coinvolto i bambini e le insegnanti della scuola elementare di Frigole. Il progetto del CUFRILL, finanziato con Lecce Città del Libro, è andato oltre le aspettative. Le tre fiabe ideate dai bambini hanno infatti dato origine ad un vero e proprio libro di favole, illustrato con i disegni dei piccoli autori.

L’ingresso alla mostra è gratuito. Orari di apertura dalle 18 alle 21, sabato e domenica anche dalle 10 alle 12,30.