MELENDUGNO/NARDÒ (Lecce) – Furto aggravato e stalking. Sono le accuse che, nelle scorse ore, hanno fatto scattare gli arresti per un 46enne di Melendugno ed un uomo di Nardò.

Nel primo comune, i carabinieri della stazione locale hanno eseguito l’ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce, nei confronti di Dario Vergari. L’uomo è stato accompagnato in carcere, dove dovrà scontare la pena di 3 anni, 9 mesi e 3 giorni di reclusione, con l’accusa di furto aggravato continuato ed in concorso. Reati commessi tra il 2013 ed il 2018.

I carabinieri della stazione neretina, invece, hanno arrestato e ristretto ai domiciliari un uomo del posto, resosi responsabile di atti persecutori nei confronti della sua compagna. L’ordinanza della misura cautelari degli arresti domiciliari è stata emessa dal gip del Tribunale del capoluogo salentino.