SONY DSC

SALENTO – Oltre quattro etti di droga e quasi 15mila euro in contanti, che sono costati l’arresto per tre spacciatori tra Gallipoli, Casarano e Leverano.

Nella Città Bella, i carabinieri dell’aliquota operativa e radiomobile della Compagnia ionica hanno arrestato B.S., un 51enne del posto, sorpreso a cedere ad un acquirente 7 grammi e mezzo di marijuana. Scattata la perquisizione nel suo garage, i militari hanno rinvenuto ulteriori 257 grammi di “erba”, nonché mezzo etto di hashish e 4 grammi di eroina, oltre a ben 9410 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio. Per lui sono scattati gli arresti domiciliari. In giornata si è celebrato il processo per direttissima davanti al giudice Roberto Tanisi. L’avvocato Angelo Ninni ha chiesto un termine a difesa e ha anticipato la richiesta di rito alternativo. Il giudice ha confermato i domiciliari e rinviato il processo al 12 giugno

Sempre ai domiciliari, a Leverano, è stato ristretto il 41enne Luca Dell’Anna, arrestato nella giornata di ieri dai carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Campi Salentina. Durante l’ispezione domiciliare eseguita con l’unità cinofila dei carabinieri di Modugno, sono spuntati 8 grammi di cocaina, sostanza da taglio, bilancino e materiale per confezionare le dosi, oltre a 5350 euro.

A Casarano, invece, è stato arrestato ed accompagnato in carcere il 31enne Lucio Parrotto, già agli arresti domiciliari. A seguito di una perquisizione nella sua abitazione, infatti, i militari hanno rinvenuto 14 dosi di hashish, per un totale di 79 grammi, nonché un bilancino di precisione.