Alla vigilia di una decisione cruciale per la ripresa del campionato di serie A, abbiamo voluto sentire il parere del dottor Peppino Palaia. Secondo il dottor Palaia ormai la direzione è tracciata, occorrerà fare calcio. Ma, ammonisce Palaia: “non facciamo gli stessi errori fatti in Germania, durante la ripresa della Bundesliga ho visto troppi baci e abbracci tra i giocatori, non va bene. Se esistono dei protocolli e delle regole vanno rispettati. In Italia dobbiamo dare un segnale esemplare.

Poi, la situazione è cambiata in virtù della drastica diminuzione dei contagi, i giocatori giallorossi si sono allenati sia a livello individuale e sia a livello tattico, però, abbassare la guardia è da irresponsabili. Credo che l’unione Sportiva Lecce, compresi anche i giocatori, abbia dimostrato il suo valore anche in questa circostanza, sia per il rispetto dei dettami sanitari e sia per le donazioni effettuate alle strutture ospedaliere. Ripartiamo, dunque, visto che questa è la linea intrapresa a livello nazionale, ma, sempre con la consapevolezza che vanno rispettate le regole”.