UGENTO (Lecce) – Prosegue a Ugento (Nuovo Museo Archeologico), martedì 19 giugno, alle 19,30, il tour di incontri nelle principali località turistiche di Puglia voluto dall’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone. Rivolto ad amministratori e operatori turistici, l’obiettivo è duplice: quello dell’ascolto, per intercettare bisogni e  criticità dei singoli territori, e quello del confronto, per ragionare insieme sulle opportunità che si possono cogliere dai molteplici strumenti messi in campo dalla Regione. Un percorso già avviato quello dell’amministrazione regionale che, nei mesi scorsi, ha toccato tutti i capoluoghi di Provincia con focus sui “prodotti turistici”. Dal Gargano al Salento l’assessore regionale, affiancata dalla squadra di Puglia Promozione , ha condiviso la visione strategica di una Puglia che sempre più dimostra di essere attrattiva e appassionate ma che per diventare vera e propria destinazione turistica ha bisogno di migliorare ancora la qualità dei propri servizi, di garantire un’offerta integrata che sia in grado di rispondere alle diverse esigenze, creando itinerari emozionali che vanno dal mare ai borghi storici, ai parchi naturali, alle biblioteche.

Dopo Porto Cesareo andiamo ad Ugento – ha detto Loredana Capone – la seconda destinazione turistica più ambita per le ferie estive secondo Trip Advisor. Vogliamo ascoltare gli operatori, confrontarci su come sta cambiando la domanda dei turisti che scelgono oggi la Puglia. Che non sono gli stessi turisti di ieri; sono disponibili a viaggiare per diversi motivi, non più solo per il mare, né soltanto nei mesi estivi, specialmente i turisti stranieri. E sono attratti dalla storia, dalle sue tradizioni, dagli straordinari beni culturali, dall’enogastronomia. Vogliamo ragionare insieme agli operatori sull’urgenza di investire sulla qualità dei servizi, sui collegamenti pubblici e privati, sulla capacità di fare rete tra i territori, tra città e parchi, per offrire al turista l’esperienza unica di una vacanza vissuta da “cittadino temporaneo”. Vogliamo affrontare anche su uno dei problemi che invece più attanagliano le comunità che il turismo lo ospitano soprattutto nei periodi di alta stagione, quando alcune località sono prese d’assalto.

Allungare la stagione, favorire un equilibrio è fondamentale. Insomma i dati ci dicono che la Puglia in questo momento è alla ribalta. Adesso spetta a noi scegliere se cogliere l’opportunità di  quest’onda favorevole, oppure rischiare di farci travolgere perdendo le nostre caratteristiche uniche e la nostra autenticità; dobbiamo lavorare affinché questa bella reputazione sia solo l’inizio di una nuova lunga stagione pugliese. A questo servono, allora, questi incontri: a costruire insieme”.

Nei primi tre mesi del 2018 la Puglia ha registrato numeri da record. I primi dati provvisori diffusi dall’Osservatorio sul turismo di Pugliapromozione dicono che: rispetto al primo trimestre dell’anno precedente arrivi e presenze risultano cresciuti del +6,1% e del +10,3%, la componente straniera aumenta del +14,2% per gli arrivi e del 15% per le presenze su un campione del 75% delle strutture ricettive. In questo senso si sono rivelate strategiche le azioni di qualificazione e potenziamento dell’Accoglienza che hanno coinvolto la rete degli infopoint turistici, i bandi “InPuglia365”, con un’edizione estate e una autunnale, le aperture straordinarie e prolungate di attrattori culturali e naturalistici, il co-branding con alcuni eventi culturali leader nei settori collegati al turismo, come il Giro d’Italia o il Cliff Diving, la gara di tuffo da scogliera a Polignano a Mare. Alla tappa Ugento parteciperanno, insieme a Loredana Capone: il sindaco Massimo Lecci, il presidente del Consorzio degli Operatori Turistici di Ugento Giuseppe Franza, Gabriella Panarese di Puglia Promozione.