LECCE – Oggi, presso Studium 6, si è svolto l’incontro, organizzato da noi di Link Lecce, tra i 4 candidati Rettore e gli studenti. Le elezioni si svolgeranno nel mese di luglio.

Durante l’incontro noi di Link Lecce abbiamo consegnato ai candidati la nostra piattaforma di proposte, che abbiamo stilato in un percorso partecipato con studenti e studentesse e svoltosi nelle aule e nei luoghi universitari nei mesi scorsi. La piattaforma consta di sezioni dedicate rispettivamente all’Università e alla città, in un’ottica di fondo che assume l’esistenza di un rapporto imprescindibile tra Università e territorio per cui lo sviluppo di entrambi va di pari passo. Inoltre, un sistema di welfare studentesco, il cui ottenimento è il fine ultimo delle nostre richieste, prevede necessariamente una serie di servizi garanti del diritto allo studio che non possono concernere solo l’Università in senso stretto ma sono inevitabilmente estesi anche al territorio: trasporti, sanità, edilizia sono solo alcuni esempi dei temi in questione.

Le domande che sono state rivolte ai candidati riguardavano infatti le tematiche della didattica, dell’edilizia, della tassazione e dei rapporti con il territorio. «Vogliamo un’Università accessibile a tutti e tutte senza alcuna discriminazione di natura economica o di genere, senza barriere architettoniche, senza logiche premiali – dichiara Rosanna Carrieri, coordinatrice di Link Lecce – Un’Università con ricerca libera e didattica di qualità, finanziata capace di trasmettere Saperi in grado di dominare e trasformare la società mettendo al centro un altro modello di sviluppo e produttivo. Un’università ecologica e sostenibile, che tenda all’inversione dell’attuale sistema produttivo inquinante. Pubblica, con edifici sicuri, collegata al territorio e garante del diritto allo studio»

Consideriamo questi incontri fondamentali per stimolare gli studenti a una partecipazione attiva alla vita universitaria. Noi di Link Lecce, durante anni di rappresentanza negli organi centrali e nei dipartimenti, abbiamo acquisito una concreta consapevolezza di quanto il Rettore possa essere determinante nella politica universitaria, di conseguenza la scelta del candidato è un passo delicato che abbiamo scelto di compiere insieme agli studenti nell’interesse degli studenti.

Auspichiamo pertanto che il nuovo Rettore riesca a farsi carico di queste istanze e a dimostrare di aver cura nei fatti dell’interesse degli studenti”.