SALENTO – Nuovi sequestri di ombrelloni e sdraio segnaposto sulle spiagge del Salento. È accaduto tra le marine di Ugento e Porto Cesareo, dove i militari della Capitaneria di Porto di Gallipoli hanno sequestrato 30 ombrelloni, 4 sdraio e due sedie che erano state piazzate di notte sulla spiaggia libera, occupando di fatto abusivamente l’area demaniale.

In particolare i militari dell’Ufficio locale marittimo di Torre San Giovanni d’Ugento, nella notte di venerdì 16 agosto hanno effettuato un sequestro a carico di ignoti di attrezzature balneari (24 ombrelloni, 2 sdraio e 2 sedie) abusivamente occupanti un tratto di spiaggia libera nelle località Lido Marini, Torre Mozza e Torre S. Giovanni nel comune di Ugento.

Simile attività è stata svolta, alle prime luci dell’alba di domenica 17 agosto, dai militari dell’Ufficio locale marittimo di Torre Cesarea che, congiuntamente ai militari della stazione dei Carabinieri di Porto Cesareo, a seguito di appostamento, hanno sequestrato in località scalo di Furno 6 ombrelloni e 2 sdraio. Entrambe le operazioni hanno portato alla restituzione alla libera fruizione di circa 100 metri quadri di spiaggia.

Nel corso dei controlli eseguiti nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2029”, i militari hanno elevato 27 verbali amministrativi per un importo di 10mila euro e denunciato due persone per reati relativi all’occupazione abusiva di demanio marittimo.

Le sanzioni amministrative più ricorrenti riscontrate nei confronti dei diportisti sono riguardanti principalmente la navigazione e la sosta in zone interdette e la mancanza dei documenti di bordo; la violazione dell’ordinanza di sicurezza balneare 2019 per i titolari di alcuni stabilimenti balneari.