SALICE SALENTINO (Lecce) – Sorpresa nel sonno e costretta con un coltello alla gola a consegnare ai banditi soldi e gioielli che custodiva in casa. È la terribile esperienza vissuta da una 89enne di Salice Salentino, che all’alba di sabato è rimasta in balìa di due malviventi travisati ed armati, entrati nella sua abitazione dopo avere infranto una finestra.

L’assalto a domicilio, sul quale sono in corso le indagini da parte dei carabinieri, è stato portato a termine nei pressi della stazione ferroviaria del paese ed ha fruttato ai banditi appena 20 euro e le fedi nuziali che la donna custodiva gelosamente, dopo essere rimasta vedova.

Dopo averla colta di sorpresa nel sonno, i due individui l’hanno minacciata con la lama, intimandole di consegnare loro i soldi della pensione. Quindi, riusciti a racimolare appena 20 euro e le due fedi nuziali, si sono dileguati lasciando la vittima immobilizzata dalla paura. Quest’ultima, a causa del forte spavento, ha dovuto pure fare ricorso alle cure del 118, ma fortunatamente non le hanno torto un capello.