GAGLIANO DEL CAPO (Lecce) – “Partiamo dal presupposto che il diritto alle cure è sacrosanto, aggiungiamo inoltre che la sanità di prossimità è una realtà importantissima, infine diciamo che non è normale che le persone debbano rivolgersi per urgenze a professionisti privati, che peraltro operano in strutture inadeguate nonostante la presenza a Gagliano del Capo della nuovissima sala operatoria attrezzata da tempo, per la quale sono state spese ingenti somme di denaro pubblico, e che sembra essere un fiore all’occhiello della chirurgia dei nuovi Presidi Territoriali“. Lo scrivono in una nota Paolo Pagliaro Presidente, Chiara Spagnolo coordinatrice cittadina Gagliano del Capo, Michele Martena e Silvia La Puma dipartimento sanità, Movimento Regione Salento

“Lo scorso marzo, con Determina – si legge nel testo della nota – veniva finalmente autorizzato il Day Service Chirurgico nel Presidio Territoriale di Assistenza di Gagliano del Capo, da parte del Servizio Accreditamenti e Qualità della Regione Puglia. Tuttavia a distanza di 10 mesi dalla sua inaugurazione, risulta operativo inspiegabilmente solo il Day Service oculistico, con grave preclusione e danno per tutti quei pazienti che hanno necessità esempio di piccoli interventi ortopedici e/o di ordinaria chirurgia generale. È un sacrosanto diritto di tutti poter ricorrere alle cure garantite dal SSN. Come mai è accaduto? Quanto tempo dobbiamo attendere ancora prima che la situazioni rientri nella normalità delle cose e offra gli adeguati servizi, tutti, ai pazienti che ne richiedono la prestazione?

Inoltre sottolineiamo l’urgenza di avere delle spiegazioni sulle modalità di reclutamento dei pazienti che usufruiscono del Day Service di oculistica e chiediamo chiarimenti sulle ipotetiche priorità di alcuni, rispetto ad altri, ovvero ci sono delle liste di attesa? E come vengono gestite? Sono domande alle quali chiediamo delle risposte ben precise perché pensiamo che i nuovi Presidi Territoriali possono e devono garantire una risposta efficace alle ordinarie esigenze dei territori, grazie alle prestazioni ambulatoriali chirurgiche, che oltre ad assicurare l’integrazione tra ospedale e territorio, tra l’altro contribuiscono a sgravare il carico di lavoro dei Presidi Ospedalieri risolvendo problematiche cliniche che prima richiedevano il ricovero. A tal proposito auspichiamo una urgente azione risolutiva che vada a completare il quadro dei servizi offerti da parte del Day Service Chirurgico nel Presidio Territoriale di Assistenza di Gagliano del Capo, senza nulla togliere a quello che già viene fatto”.