GALLIPOLI (Lecce) – Nel movimento del Ju Jitsu italiano la Hiwashita Gallipoli splende di luce propria da quasi un quarantennio. La bella realtà della famiglia Roccadoro sta programmando il nuovo anno per continuare a restare ai vertici dell’antica arte marziale. La storica scuola del maestro di sesto dan Luigi Roccadoro punta con decisione alla prossima edizione della Coppa Italia, che si disputerà a Taranto nel mese di aprile. Oltre i risultati sportivi bollono in pentola due corsi gratuiti di difesa personale riservati alle donne e ai vigili urbani di Gallipoli.

“A marzo organizzeremo il primo corso rivolto ai vigili, successivamente programmeremo il secondo dedicato alle donne. Si tratta di un’iniziativa molto importante che mira a combattere il fenomeno del bullismo” – spiega Luigi Roccadoro -. La Hiwashita conta oltre cinquanta tesserati ed è reduce da un’annata ricca di successi. “A maggio abbiamo gareggiato al Trofeo Nazionale Ju Jitsu Fiera Pessima conseguendo 11 ori, 2 argenti e 1 bronzo. A giugno abbiamo conquistato 26 ori, 20 argenti e 8 bronzi ai campionati italiani svoltisi a Taranto e conseguendo il primo posto della classifica per società” – prosegue -.

Il 2019 della palestra gallipolina ha raggiunto l’acme in occasione del sesto Trofeo Nazionale Open Magna Grecia che si è svolto a Taranto nel mese di novembre. Ben 38 medaglie d’oro, 14 argenti, 13 bronzi e il primo posto nella classifica per società per il sesto anno consecutivo. E per concludere in bellezza, 13 ori, 1 argento e 3 bronzi al Trofeo Nazionale Due Mari riservato ai bambini. Un medagliere tracimante di vittorie pronto ad essere annoverato nel corso di un anno colmo di impegni. In tanti anni di attività la Hiwashita Gallipoli ha sfornato tanti campioni tra cui i vicecampioni del mondo Luciano Perrone e Gabriele Greco e i plurimedagliati a livello nazionale, Denise Roccadoro e Sergio Calò.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti in tanti anni di lavoro. Precisamente dal 1982 ad oggi. In totale abbiamo vinto 22 Coppe Italia, 2 argenti mondiali, 2 bronzi europei e abbiamo prodotto circa 400 campioni italiani” – conclude il maestro -. Oltre a Luigi Roccadoro, la palestra con sede a Gallipoli in via Trento 21 è composta dai maestri Antonio Roccadoro (sesto dan), Luciano Perrone, Franco Roccadoro, Vincenzo Greco, Simone Lessone, Luigina Perrone, Gabriele Greco (secondo dan), Mattia Greco, Antonio De Donno e Giulio Borgese (primo dan).