COPERTINO (Lecce) – Ha dato fuoco ad alcuni indumenti vicini ad una bombola di gas ed ha minacciato di fare saltare tutto in aria, ma i carabinieri sono riusciti ad intervenire per tempo, riuscendo ad evitare ulteriori conseguenze.

Nottata movimentata a Copertino, dove i carabinieri della locale tenenza hanno arrestato un uomo del posto, accusato di lesioni personali. Tutto è accaduto attorno alle 2, quando l’uomo – dopo avere aggredito fisicamente il padre – ha appiccato il fuoco ad alcuni indumenti posizionati vicino ad una bombola di gas, minacciando il proprio congiunto di fare esplodere l’abitazione.

Il tempestivo intervento dei militari ha evitato che l’uomo potesse compiere l’insano gesto. Bloccato, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Lecce. Il padre dell’arrestato, invece, è stato visitato dai medici del pronto soccorso e giudicato guaribile in 8 giorni di prognosi, a causa di traumi ad entrambi i polsi, escoriazioni ed ematomi.