HomeCulturaMartedì 24 e mercoledì 25 maggio "Rebel FoodExp" torna a Lecce

Martedì 24 e mercoledì 25 maggio “Rebel FoodExp” torna a Lecce

LECCE – Undici talk, diciotto “teatri”, quattro pranzi memorabili, tre cene, oltre settanta ospiti, quattro progetti speciali: questi solo alcuni dei numeri del programma della quinta edizione di FoodExp. Mancano dieci giorni, infatti, all’inizio del Forum Internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, che si terrà martedì 24 e mercoledì 25 maggio nel Chiostro dei Domenicani a Lecce. Sarà un’edizione “Rebel”, con ampio spazio dedicato a chi, nella ristorazione, nell’hôtellerie, nel giornalismo, nella comunicazione, nell’impresa, ha saputo percorrere strade non ancora battute, talvolta rivoluzionarie, trovando soluzioni o apportando innovazioni. Altri temi di indiscutibile attualità ai quali Rebel FoodExp riserverà particolare attenzione saranno sostenibilità, ambiente, valorizzazione delle tipicità, turismo enogastronomico, interessando soggetti istituzionali, come gli assessorati alla Scuola, Formazione e Lavoro, al Turismo, alla Cultura, all’Agricoltura e all’Ambiente della Regione Puglia, e tante realtà sensibili a queste tematiche. Ad approfondire i singoli argomenti e portare la propria testimonianza diretta ci saranno chef (da segnalare la presenza degli stellati pugliesi), manager, sommelier, formatori, uomini e donne di sala, tutti grandi nomi del fine dining come Riccardo Camanini di Lido 84 a Gardone Riviera, Moreno Cedroni della Madonnina del Pescatore a Senigallia, Cristiano Tomei de L’Imbuto a Lucca, Himanshu Saini di Trèsind Studio a Dubai, Benedetta Fullin e Francesco Sodano di Local a Venezia, Lucia De Luca e Valerio Serino di Terra a Copenaghen, il culinary gardener Enrico Costanza, lo chef pâtissier Andrea Tortora, il bartender Mattia Cilia, solo per citarne alcuni. E ancora tante prestigiose firme del giornalismo enogastronomico italiano come Enzo Vizzari (Le Guide de L’Espresso), Fiammetta Fadda (La Cucina Italiana/Traveller), Paolo Marchi (Identità Golose), Gioacchino Bonsignore (TG5).

Giovanni Pizzolante, ideatore e organizzatore della manifestazione e profondo conoscitore del settore, ha sempre voluto che l’appuntamento rivolto agli addetti ai lavori e agli appassionati fosse prima di tutto un evento culturale, una finestra su un mondo in costante divenire, capace di generare l’interesse e l’engagement del territorio e, di conseguenza, la crescita professionale degli operatori del settore. Dopo cinque edizioni, FoodExp è oggi un appuntamento atteso; il palinsesto e i nomi degli ospiti ne fanno un evento unico in ambito regionale. Le principali attività si svolgono nelle sale del Chiostro: quella dei Talk, per ascoltare i racconti dei protagonisti sul palco; quelle dei Teatri, dove si tengono vere e proprie performance live di chef, bartender e pasticceri, che svelano i segreti del mestiere ed esprimono appieno il loro stile in cucina; quella della Pizza, dedicata ai seminari per pizzaioli; la Project Room destinata alle attività didattiche dei ragazzi degli Istituti alberghieri regionali coinvolti nel concorso di idee “Your Dream & Your Buisiness”. C’è poi l’esclusivo ristorante del Chiostro, che ospiterà i quattro pranzi Memorabili (solo 35 partecipanti) con gli chef Domenico Cilenti del Porta di Basso *Michelin di Peschici, Davide Di Fabio, per sedici anni braccio destro di Massimo Bottura e oggi in cucina Dalla Gioconda a Gabicce Monte (martedì), Gianluca Gorini, owner del Da Gorini *Michelin di San Piero in Bagno e Francesco Sodano e Salvatore Sodano del Local *Michelin di Venezia (mercoledì). La cripta, uno dei gioielli storico-artistici della struttura quattrocentesca, è la sede delle masterclass food&wine delle aziende coinvolte nella sezione Only the Best; il porticato ospita i banchi d’assaggio. Nel garden, c’è l’area FoodExp Gourmet, approdo perfetto per la pausa pranzo, per assaggiare il finger food proposto da una selezione di ristoranti pugliesi, con anche piatti realizzati utilizzando la materia prima locale fornita da pescatori che partecipano al progetto “Azzurro di Puglia” del GAL Terra d’Arneo. Nella zona centrale del Chiostro, a metà pomeriggio scatterà l’ora della CarboGang, carbonara a regola d’arte, con ingredienti di altissima qualità, in versione street food. Da segnalare, infine, le tre Cene a tema: quella inaugurale al Palazzo BN, splendida struttura ricettiva nel cuore di Lecce (lunedì 23), e le due nel Chiostro con gli ambasciatori della gastronomia pugliese nel mondo (martedì 24) e il Gran Galà “Le due stelle” in Italia (mercoledì 25).

Link Sponsorizzato

Ultime Notizie