CAVALLINO – La mammografia non sarà più un momento di disagio, tensione e fastidio: nel Poliambulatorio Calabrese, dei fratelli Ruggiero e Maria Luisa Calabrese cambia tutto. Nel video che potrete vedere cliccando sull’immagine vi spieghiamo la grande rivoluzione di questo importante esame per tutte le donne. Nel nuovo Centro “Mammo Suite Sensation”, che sorge a Cavallino, nel Poliambulatorio di Ruggiero e Maria Luisa Calabrese, le pazienti vengono accolte in un ambiente bello, confortevole, rilassante e dal design raffinato (per vedere tutto nei dettagli cliccate sull’immagine di questo articolo). Già nella sala d’attesa sembra di essere all’interno di una piccola mostra di pop art, con le radiografie che sono diventate grandi quadri colorati e distensivi. Profumi, colori, materiali particolari che fanno ricordare la quiete di un centro benessere.

L’ergonomia dell’attrezzatura consente di rilassare i muscoli pettorali, ma anche di ridurre la fastidiosa compressione del seno dal 20 al 60 per cento rispetto ai mammografi tradizionali, migliorando l’acquisizione delle immagini e facilitando il lavoro di tecnici e medici: è il massimo livello della tecnologia esistente in Italia. Il mammografo Pristina permette di “vedere” tutto riducendo la dose di radiazioni rispetto ai mammografi tradizionali. Si tratta di un macchinario capace di sezionare virtualmente in sottilissimi strati la mammella (tomosintesi) per visualizzare nei dettagli l’anatomia. La Mammo Suite Sensation di Cavallino è una delle più belle sale mammografiche italiane, disegnata dall’architetto Massimo Casaluci. La privacy è massima. Allontanare le ansie e le preoccupazioni è più semplice in una sala mammografica costruita con questi criteri.

Video rilassanti, giochi di luce tranquillizzanti, materiali e profumi particolari e colori che mettono a proprio agio il paziente sono gli elementi indispensabili per la sensory room di nuova generazione.
 I muscoli della paziente si rilassano e il lavoro del radiologo diventa più semplice. Ambienti che stimolano i sensi, creando una situazione di grande positività: la tecnologia 3D fa il resto, con macchine capaci di prestazioni poco invasive ed efficientissime.Centralità massima all’utente e lavoro con équipe preparate sono le altre caratteristiche di questa straordinaria esperienza mammografica. Buona visione a tutti.