LECCE – Un “open day” dedicato agli studenti delle scuole superiori e agli universitari per conoscere meglio soprattutto uno dei percorsi innovativi attivati dal corso di laurea in Giurisprudenza dell’Università del Salento, quello che riguarda “Ambiente e Territorio”: appuntamento martedì 16 aprile 2019, alle ore 9 nell’aula magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche (edificio R2, complesso Ecotekne, via per Monteroni, Lecce), con “Il ruolo del giurista e la tutela dell’ambiente”.

La relazione principale in programma sarà a cura di Alessandro Prontera, Sostituto Procuratore e componente del pool Pubblica Amministrazione e Ambiente della Procura della Repubblica di Lecce. Per il Dipartimento di Scienze Giuridiche interverranno, dopo il saluto del Presidente del corso di laurea in Giurisprudenza Stefano Polidori, i professori Claudia MoriniMassimo MonteduroGiulio De Simone e Saverio Di Benedetto.

«Saranno presentati alla comunità studentesca e scolastica i percorsi curriculari innovativi attivati dal nostro corso di laurea», sottolinea il professor Polidori, «soprattutto il percorso “Ambiente e Territorio”: un’esperienza unica nel panorama nazionale dei corsi giuridici, introdotta per distinguere il curriculum dei laureati in Giurisprudenza salentini, fornire loro competenze estranee al bagaglio del giurista tradizionale, porli in condizione di fronteggiare con cognizione di causa le ricadute giuridiche delle emergenze ambientali che quotidianamente balzano agli onori della cronaca. Particolarmente significativa è la presenza del dottor Prontera, sia per la specifica competenza nel campo giusambientale, sia in ragione della circostanza che egli, già dottore di ricerca all’ISUFI (Istituto Superiore Universitario di Formazione Interdisciplinare – UniSalento, ndr), si è laureato alcuni anni fa proprio all’Università del Salento, nel solco di una tendenza virtuosa che negli anni ha visto crescere considerevolmente il numero dei laureati poi vincitori del concorso di accesso alla Magistratura».