GALLIPOLI (Lecce) – Lo aveva annunciato in Conferenza stampa e non ha esitato, a pochi giorni dall’incontro con i giornalisti, a mantenere la parola: il patron del Premio Barocco Fernando Cartenì si sbottona sui nomi dei premiati che vanno ad aggiungersi a quelli già annunciati.

Il primo è quello di Vittoria Belvedere, attrice, al momento nei teatri italiani con lo spettacolo Figlie di Eva accanto a Maria Grazia Cucinotta e Michela Andreozzi. L’artista, che vanta numerose partecipazioni televisive, teatrali e cinematografiche, nel 2002 fu anche al timone del Festival di Sanremo con Manuela Arcuri al fianco di Pippo Baudo.

Un’altra donna che salirà sul palco del Teatro Italia a ritirare la Galatea Salentina è Cristina Chirichella, capitano della nazionale italiana di pallavolo femminile.

Un metro e novantacinque di altezza per un fare regale che la vede soprannominata “principessa della pallavolo”: è stata battezzata così per la sua bellezza e per i suoi modi di fare eleganti.

Due donne, due storie e due personalità differenti sul palco del Premio Barocco, che si “riempie” di nomi sempre autorevoli e di caratura nazionale.

È mia abitudine svelare dei nomi nei giorni a ridosso dell’evento” il commento del patron Cartenì. “Il Premio Barocco ha, da sempre, un’aurea magica, fatta di attesa: è per questo che vi annuncio che ho ancora dei grandi nomi da svelare!”.