LECCE – Il  Consigliere Regionale Aloisi Aldo, Presidente del Gruppo di Azzurro Popolare, ha presentato un’interrogazione urgente all’Assessore alla Sanità rispetto all’informativa sindacale Sanità Service, con la quale l’Amministratore Unico, Dott.Luigino Sergio, intende procedere alla stabilizzazione di 108 unità.

Aloisi evidenzia che tale procedura è illegittima, in quanto trattasi di graduatoria rinveniente da domande per incarico a tempo determinato e, la stessa è stata stilata senza alcun processo di selezione.

Le stesse organizzazioni sindacali hanno sempre dichiarato la non procedibilità in tal senso.

Difatti, recentemente la Cassazione ha chiarito definitivamente che a nessuno è permesso trasformare un posto a tempo determinato in indeterminato senza che ci siano i presupposti di legge.

Pertanto, continua Aloisi,  quello che si è verificato in Sanità Service di Lecce sarà portato all’attenzione della Corte dei Conti per la valutazione di danno erariale.

Inoltre, forse, ciò spiegherebbe perché gli Organismi dell’Asl e Sanità Service hanno procrastinato la pubblicazione del bando pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato. Tale circostanza, era stata già manifestata, dal Consigliere Aloisi, in Consiglio Regionale il 9 Luglio scorso.

Ribadisce Aloisi che qualora qualcuno immaginasse di superare arbitrariamente le leggi nazionali in materia di Lavoro, prime fra tutte l’art.97 della Costituzione che sancisce l’obbligatorietà di concorsi pubblici per accedere alla pubblica amministrazione, sarò costretto ad adire le competenti Sedi dell’Autorità Giudiziaria.