GALATINA (Lecce) – Gli agenti soccorrono una signora colta da malore e, notando la figlia ipovedente seguire la lezione a distanza su un vecchio cellulare, organizzano una raccolta fondi per donare alla piccola un notebook di ultima generazione. È il lodevole gesto degli agenti del commissariato di Galatina.

Tutto è accaduto il 3 maggio scorso, nel pieno dell’emergenza contro il Covid – 19, quando una pattuglia è intervenuta presso l’abitazione della donna, che era stata colta da malore.

I poliziotti intervenuti in aiuto alla signora, sono stati colpiti dalla figlioletta di 9 anni, ipovedente, che, ignara di quanto stesse accadendo intorno a sé, seguiva la lezione scolastica a distanza usando un vecchio cellulare avvicinandolo innaturalmente agli occhi a causa della sua patologia.

Una scena che non poteva spegnersi nel silenzio. Da qui parte la lodevole iniziativa dei poliziotti del Commissariato di Galatina che va aldilà del semplice senso del dovere: una raccolta fondi necessari all’acquisto di un notebook di ultima generazione da donare alla famiglia e consentire alla piccola di 9 anni di poter seguire le video lezioni a distanza.

Particolarmente gradita l’iniziativa nell’atto della consegna del pc. In un misto di commozione e gioia, tutta la famiglia, ha ringraziato i due ispettori della Polizia di Stato, promotori dell’iniziativa, che hanno personalmente recapitato il notebook.

La famiglia, inoltre, ha voluto esprimere la propria gratitudine con una lettera densa di riconoscenza indirizzata al Questore della Provincia di Lecce ed al dirigente del Commissariato di Galatina.