di Leonardo Bianchi

LECCE – Siamo abituati a vederla lì da quando siamo nati: ora fa un certo effetto vedere che la statua di Sant’Oronzo trasloca a Palazzo Carafa. Quel monumento è il simbolo della città che svetta in cielo: ora la ditta Colaci dovrà farlo tornare come nuovo. Le operazioni di spostamento sono state affidate alla ditta “Carlà Group”. Al posto della statua ci sarà solo una foto. Anche la colonna, alta 29 metri, è oggetto di restauro. La statua del Patrono di Lecce è stata eseguita a Venezia nel 1739 (fusa in bronzo). La colonna, invece, venne eretta nel 1656 come gesto di gratitudine a Sant’Oronzo per aver preservato il Regno di Napoli dalla peste. Il monumenti fu realizzato col materiale di una delle due colonne che erano poste al termine della Via Appia a Brindisi. A guidare i lavori fu l’architetto Giuseppe Zimbalo.