LECCE – Hanno fatto esplodere fuochi d’artificio in piazzetta Santa Chiara, uno dei luoghi prediletti della movida cittadina, e sono stati denunciati. Si tratta di due 21enni leccesi.

Piazzetta Santa Chiara è da qualche tempo nel mirino degli agenti della Questura, per le frequenti segnalazioni di spaccio di stupefacenti, per la presenza di persone in stato di ebrezza alcolica, e, per l’accensione pericolosa di materiale esplodente. Sono stati infatti sparati, soprattutto nei fine settimana, fuochi d’artificio in violazione della normativa a tutela dell’incolumità fisica.

Uno di questi episodi, avvenuto alcuni mesi fa, è stato immortalato dalle immagini girate col cellulare di alcuni giovani  della piazza. Immagini che sono circolate in maniera virale fino a raggiungere alcuni agenti della Sezione Volanti che hanno immediatamente identificato i due giovani leccesi 21enni, che si lasciano riprendere da un capannello di persone mentre scherzosamente innescano alcuni fuochi d’artificio.

I due erano stati più volte controllati insieme dagli agenti della Sezione Volanti e indagati recentemente per rissa.