LECCE – “Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo”.
“Mi ha sempre molto colpito questa frase di Paolo Borsellino – scrive il vicesindaco Alessandro Delli Noci – Perché ci sono due errori che non possiamo mai permetterci di commettere. Il primo è quello di fingere che la mafia non esista, che appartenga al passato, alle coppole e lupare d’un tempo. Il secondo è quello di pensare che non la si possa sconfiggere, che sia invincibile, radicata e troppo ben strutturata.
È un fatto umano – come diceva Falcone – trasformatosi nel tempo e divenuto sempre più modello criminale, la cosiddetta criminalità dei colletti bianchi, che utilizzando un metodo collusivo-corruttivo entra nell’economia, nelle imprese, nelle pubbliche amministrazioni e con la forza e l’intimidazione genera un totale assoggettamento. È un fatto umano diceva Falcone e per questo ha avuto un inizio e avrà una fine. È un fenomeno che si vince non con singoli atti di eroismo ma impegnando in una battaglia quotidiana tutte le forze migliori delle Istituzioni e favorendo, altresì, la partecipazione attiva delle comunità.

In questi giorni, la conferma dell’ergastolo per Biagio Toma, il 51enne di Parabita ritenuto uno degli autori materiali di uno degli omicidi più crudeli avvenuti nel Salento, quello di Paola Rizzello, di appena 27 anni, e di sua figlia Angelica Pirtoli, che di anni ne aveva poco più di due e lo scioglimento per mafia del comune di Cerignola ci ricordano ancora una volta la necessità di combattere il sistema mafioso e di farlo anche attraverso la memoria, il ricordo e l’impegno, raccontando ai nostri giovani cosa è la mafia perché questi gli neghino il consenso. Per questo motivo, invito tutti gli amministratori della nostra provincia a ricordare Angelica nei loro paesi, intitolando a lei e alla sua triste storia una via, riportando al centro della “piazza” e dunque del dibattito pubblico la sua vicenda. Perché quel ricordo, quella targa sia da monito ogni giorno e ogni giorno si traduca in responsabilità e impegno.
Il Comune di Lecce lo farà.
Lavoriamoci tutti insieme”.