MEDOLLA/ LECCE – Trovano un portafogli per terra e clonano la carta di credito del malcapitato di turno, rubandogli dal conto corrente ben 10mila euro. I carabinieri, però, ricevuta la denuncia della vittima che si era presentata in banca per chiedere una nuova carta (salvo poi scoprire che quella smarrita era stata clonata e che era stato derubato dell’ingente somma), sono riusciti nel giro di qualche settimana a risalire ai responsabili, poi finiti nei guai.

Si tratta di un sudamericano e di un leccese, denunciati a piede libero dai carabinieri della stazione di Medolla, piccolo comune in provincia di Modena.

Gli accertamenti dei militari hanno permesso di scoprire che i due, dopo avere clonato la carta di credito del modenese, avevano accreditato la somma di 10mila euro sul conto corrente di uno di loro.

Il sudamericano ed il salentino sono stati pertanto denunciati per frode informatica, mentre il conto corrente sul quale è stata accreditata la somma di denaro è stato sequestrato, per consentire la restituzione dei soldi alla vittima.