Quando siamo entrati in cucina c’era al centro dal tavolo da lavoro una specie di provetta con all’interno del liquido di un color verde intenso. Abbiamo chiesto alla chef Alessandra Civilla cosa fosse, ci ha risposto sorridendo: “Vi preparo un piatto con quello che ho in cucina. Quello che vedete è un olio al basilico”. Così ha creato questo “finto riso al telefono”.
Acqua di peperone, tartare di triglia, ortaggi e riso cannaroli, mantecato poi con bufala e, appunto, olio al basilico.
Nasce un risotto dal gusto delicato, morbido e raffinato.
Un piatto che è un’esperienza per il palato. Uno dei segreti di Alessandra? Le spezie e la sua capacità di abbinarle; e poi l’attenzione alla scelta delle materie prime che devono essere solo di alta qualità.