LECCE – Sirene, lampeggianti, lunghi applausi e l’inno di Mameli per omaggiare gli “eroi” di questa guerra contro il nemico invisibile, che quotidianamente combattono contro il virus venuto dall’Oriente, che ha messo in ginocchio l’Italia ed il mondo intero.

È il toccante omaggio che gli agenti della Polizia di Stato, i carabinieri, i finanzieri, gli agenti della Municipale ed i vigili del fuoco hanno voluto tributare a tutti i medici dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, agli infermieri, agli oss ed a tutti gli operatori sanitari, che da settimane stanno mettendo a repentaglio la propria vita, per cercare di salvarne altre.

Un tributo, un ringraziamento sincero per chi è schierato in prima fila nella battaglia contro il nuovo Coronavirus, per manifestare loro vicinanza e gratitudine.